top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreJournaFONDS

30'000 franchi per inchieste su temi economici, politici e sociali legati a Zugo e/o alla Svizzera centrale


Friburgo/Zurigo, 2 maggio 2024


  • Daniel Brunner, ex editore e politico di Zugo e fondatore del centro di documentazione Doku-Zug, sostiene JournaFONDS con un massimo di 30'000 franchi.

  • L'obiettivo è sostenere la inchiesta giornalistica su temi economici, politici e sociali relativi a Zugo e/o alla Svizzera centrale.

  • I giornalisti possono presentare i loro progetti a JournaFONDS; la giuria indipendente di JournaFONDS decide quali progetti saranno supportati.

  • La scadenza per le iscrizioni è il 31 luglio 2024.


Daniel Brunner sostiene JournaFONDS con un massimo di 30'000 franchi. Questo sostegno è destinato a sostenere la inchiesta giornalistica su temi economici, politici e sociali da o legati a Zugo e/o alla Svizzera centrale. È anche possibile presentare la storia contemporanea in modo giornalistico.


Oltre al precedente invito generale per tutti gli argomenti, JournaFONDS lancia per la seconda volta anche un invito per un argomento specifico. Il donatore Daniel Brunner afferma: «Con l’emergere della radio locale negli anni ’80 ho notato quanto sia arricchente e soprattutto importante la diversità nei media. Oggi vorrei dare un contributo alla diversità dei media e sono lieto di sostenere JournaFONDS con questo spirito.»


Al JournaFONDS, la presidente Camille Roseau è lieta che venga indetto per la seconda volta un invito a presentare proposte su un tema specifico: «Dopo aver avuto ottime esperienze con l'invito su un tema specifico per 'Religione' l'anno scorso, siamo ora lieti di essere in grado di condurre ricerche entusiasmanti e sorprendenti relative a Per poter sostenere Zugo e/o la Svizzera centrale.»


Come tutti gli altri donatori, lo sponsor Daniel Brunner non ha alcuna influenza sulla selezione dei progetti di ricerca che JournaFONDS sostiene finanziariamente. A stabilirli è una giuria di esperti indipendente, composta da professionisti dei media e rappresentanti della società civile.

Comentários


bottom of page